EMERGENZA COVID-19: MISURE A TUTELA DELLA SALUTE DEI LAVORATORI AMIU PUGLIA


L'azienda è impegnata ad affrontare la difficile situazione legata all'emergenza Covid-19 avendo come priorità la salute dei lavoratori e dovendo, al contempo, ottemperare all'obbligo di svolgimento del servizio pubblico essenziale.



La collaborazione delle sigle sindacali è stata ed è fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi comuni e condivisi.



 In quest'ottica, ieri abbiamo costituito e riunito il Comitato aziendale (Amiu Puglia U.O. di Bari) per la verifica e l’attuazione del Protocollo d’intesa del 14 marzo – per discutere delle misure già adottate dall'azienda a tutela della salute dei lavoratori a seguito della riunione periodica e di quelle ulteriori da adottare conseguenti all'evoluzione della pandemia. La ritrovata sinergia tra azienda e sigle sindacali ha consentito di raggiungere un risultato positivo nell'interesse di tutti i dipendenti di Amiu Puglia.



 Sono state infatti approvate all'unanimità le seguenti nuove misure che in alcuni casi rafforzano quelle già esistenti, in altri risultano del tutto nuove:



 1. Mascherine: su richiesta dei rappresentanti sindacali, pur ribadendosi tutte le osservazioni proposte dai Medici Competenti e già condivise in sede di Riunione Periodica, è stata assunta la decisione di procedere all’acquisto delle mascherine chirurgiche reperibili sul mercato, subordinatamente all’autocertificazione del produttore, con la raccomandazione per il personale di utilizzarla correttamente, per fasce orarie ridotte e limitatamente ai casi di assenza della distanza interpersonale minima, non distogliendo l’attenzione dalle altre più concrete ed efficaci misure di prevenzione.



 2. Riduzione dei servizi non indispensabili: dopo la chiusura dei CRM (Centri di conferimento), si procederà alla sospensione dei ritiri domiciliari degli ingombranti; altri servizi potranno essere ridotti nei prossimi giorni.



 3. Ferie e Lavoro Agile: la direzione aziendale intensificherà, a far data da lunedì 23 marzo, il programma di godimento obbligatorio di ferie arretrate per tutte le unità lavorative per le quali ciò sarà possibile, ed avvierà il lavoro agile (a distanza) anche con alternanza giornaliera casa-ufficio, compatibilmente con la natura delle prestazioni e le esigenze d’ufficio.



 4. Termometri scanner: la Società ha già da alcuni giorni formalizzato l’ordine di acquisto, si attende la consegna di tali dispositivi per la misurazione a distanza della temperatura corporea.



 5. Piano sanitario UniSalute Covid-19: il Presidente ha informato che la Società ha già autonomamente provveduto a stipulare, a proprio esclusivo carico, una polizza per tutti i dipendenti atta a garantire, in caso di contagio, una diaria giornaliera di ricovero, un’articolata assistenza post ricovero, nonché un counseling psicologico. A tutti i dipendenti sarà comunicato il piano dettagliato della polizza assicurativa.



 6. Il report di quelli già realizzati ed il Piano settimanale degli interventi di igienizzazione e sanificazione, già comunicati nel corso della riunione, saranno affissi da domani 21 marzo 2020 su tutti i luoghi di lavoro, onde agevolarne la realizzazione e rendere edotti tutti i lavoratori interessati



 7. Verifica dell’attuazione degli accessi frazionati agli spogliatoi: nell’ambito del Comitato aziendale per la verifica e l’attuazione del Protocollo del 14 marzo, è stato costituito un gruppo paritetico (datore di lavoro, rappresentanti sindacali) che avrà il compito di sensibilizzare attivamente i lavoratori nel rispetto delle disposizioni di servizio relative all’obiettivo di cui trattasi.



< Torna indietro